THE WIZARD OF OZ The Musical

libero adattamento dall’opera di L. Frank Baum

Autore

Lyman Frank Baum nacque a Chittenango nello Stato di New York nel 1856 da una famiglia di origine tedesca. Fin da bambino manifestò la sua creatività e la sua sfrenata immaginazione, doti che non cessò mai di mettere a frutto, coltivando svariati interessi ed esercitando mille professioni. Nel 1899 inaugurò la sua collaborazione con l’illustratore William Wallace Denslow con Father Goose: His Book, una raccolta di filastrocche e nonsense per bambini. Nel 1900 i due pubblicarono The Wonderful Wizard of Oz che ebbe un successo travolgente e divenne un best seller nei due anni successivi. Per tutta la vita continuò a scrivere romanzi ambientati nel mondo di Oz (quattordici fino alla sua morte, più tre pubblicati postumi), mentre pubblicò sotto pseudonimo il resto della sua prolifica produzione letteraria. Morì a Glendale, in California, nel 1919.

Opere principali
  • Mother Goose in Prose (1897)
  • Father Goose: His Book (1899)
  • The Wonderful Wizard of Oz (1900)
  • American Fairy Tales (1901)
  • The Life and Adventures of Santa Claus (1902)
  • The Marvelous Land of Oz (1904)
  • Ozma of Oz (1907)
  • Dorothy and the Wizard in Oz (1908)
  • The Road to Oz (1909)
  • The Emerald City of Oz (1910)
  • The Daring Twins: a Story for Young Folk (1911)
  • Little Wizard Stories of Oz (1913)
  • The Lost Princess of Oz (1917)
  • The Tin Woodman of Oz (1918)
Trama

Durante un tornado la piccola Dorothy e il suo cane Totó vengono trasportati in volo in un paese sconosciuto (la Terra Blu dei Munchkins), dove è in corso una guerra fra streghe (due buone, quella del Nord e del Sud, e due cattive, quella dell’Est e dell’Ovest). Eliminata per un caso fortuito la strega cattiva dell’Est, Dorothy ne eredita le scarpette rosse e diventa amica della strega buona del Nord che per aiutarla a tornare a casa, le consiglia di rivolgersi al potente Mago di Oz. Così Dorothy e Totó si mettono in viaggio alla volta della Città di Smeraldo, dove risiede il grande Mago. Lungo la via si uniscono a loro l’Uomo di Paglia, l’Uomo di Latta e il Leone codardo. Ognuno di essi vede, infatti, nell’aiuto del grande Mago l’unica possibilità di realizzare il proprio desiderio. Numerose sfide e pericolose avventure aspettano Dorothy e la sua bizzarra comitiva, in una girandola di incontri e magie. Fino a che la protagonista non si renderà conto che la chiave per realizzare i propri sogni è sempre stata in suo possesso…

Note di regia

Il viaggio, l’alternanza tra sogno e realtà: il giovane regista Edward Johnson (Peter Pan) accetta la sfida di trasmettere agli spettatori le tematiche principali del racconto di L. Frank Baum in modo semplice, ma allo stesso tempo accattivante. A questo scopo è stata ideata una scenografia multifunzionale, composta da una struttura circolare che gira su se stessa introducendo di volta in volta un ambiente diverso. Il musical inizia e si conclude nella prateria in cui sorge la casa degli zii di Dorothy: uno spazio sobrio e realistico, in netto contrasto con il mondo magico in cui si svolgono le scene centrali e in cui prevale un design che ricorda lo stile dei cartoni animati. I personaggi mantengono le caratteristiche con cui sono universalmente conosciuti e i vivaci costumi, curati in ogni dettaglio, ne sottolineano ancor di più l’originalità e li rendono inconfondibili. Dall’inizio alla fine dello spettacolo, composizioni musicali inedite si alternano a brani famosi: i performer madrelingua li interpretano dal vivo, esibendosi anche in coreografie appositamente studiate per intrattenere il giovane pubblico e sottolineare l’evolversi delle vicende. La comprensione della storia è garantita anche dalla scelta didattica di adottare una recitazione chiara ed espressiva, nello stile esclusivo di PALKETTOSTAGE.

Copyright © 2016 Il Palchetto Stage sas di Fava C. & C. – È vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti di questo sito. – Per maggiori Informazioni clicca qui

STAGIONE 2015 – 2016