BODAS DE SANGRE

Espectáculo Musical

libero adattamento dall’opera in lingua originale di Federico Garcia Lorca

spettacolo musicale in lingua spagnola
utenza: scuola media inferiore e superiore

Autore

Federico García Lorca nasce a Fuente Vaqueros (Granada) il 5 giugno del 1898. Studia lettere e giurisprudenza ma i suoi interessi sono rivolti alla musica, alla pittura e alla poesia. Nel 1919 si trasferisce a Madrid, dove frequenta intellettuali e artisti come il filosofo Ortega y Gasset, il regista Luis Buñuel, il pittore Salvador Dalí, i poeti Jorge Guillén, Rafael Alberti, e José Moreno Villa, e diviene parte della cosiddetta “Generazione del ’27”, il movimento letterario che rinnovò la letteratura spagnola. Lorca si afferma come poeta grazie alle raccolte di poesie Canciones (1927) e Romancero Gitano (1928). Nel 1929, però, attraversa una forte depressione dovuta a conflitti legati alla sua omosessualità e nel 1930 intraprende un viaggio negli Stati Uniti. I successivi sono anni di intensissima attività: per cinque anni percorre la Spagna portando nelle città ma anche alle “masse contadine” i grandi testi del teatro classico e popolare. Nel 1936 partecipa alla fondazione dell’associazione degli intellettuali antifascisti e termina la stesura de La Casa de Bernarda Alba che non vedrà mai rappresentata: con l’avvento della dittatura egli viene arrestato e il 19 agosto 1936 viene fucilato in segreto e senza processo dalla guardia civile franchista.

Alcune opere
  • Impresiones y Paisajes (1919)
  • Tragicomedia de Don Cristobal y la Sena Rosita (1922)
  • Canciones (1927)
  • Romancero Gitano (1928)
  • Poeta en Nueva York (1930)
  • La Zapatera Prodigiosa (1930)
  • Bodas de Sangre (1932)
  • Yerma (1934)
  • Doña Rosita la Soltera (1935)
  • Llanto por Ignacio Sánchez Mejías (1935)
  • La Casa de Bernarda Alba (1936)
  • Sonetos del Amor Oscuro (1936)
L’opera

Bodas de Sangre è una riscrittura in forma di tragedia di un sanguinoso fatto di cronaca accaduto pochi anni prima in Andalusia. Mentre si preparano le nozze tra la Sposa e lo Sposo, veniamo a sapere da una conversazione tra la Madre dello Sposo e una vicina di casa che la Sposa ha amato in passato un altro uomo, Leonardo. L’ex fidanzato, ora sposato con un’altra, appartiene alla famiglia che molti anni prima ha ucciso il padre e il fratello maggiore dello Sposo. Il tempo scorre veloce e l’antica passione riesplode. Leonardo ricompare la notte sotto il balcone della Sposa e nello stesso giorno delle nozze la porta via sul suo cavallo, inseguito a breve distanza dallo Sposo. Per narrare il sanguinoso epilogo, annunciato nel titolo, compaiono personaggi allegorici come la Luna e la Morte. Ma sono le parole di Leonardo (“Tu credi che il tempo guarisca e che i muri proteggano: non è vero, non è vero!”) e della Sposa (“Tuo figlio era il mio scopo, e non l’ho ingannato; ma il braccio dell’altro mi trascinò come un colpo di mare…”) che ci catturano con la loro intensità e non ci abbandonano più.

Note di regia

L’amore passionale, potente, invincibile è il tema principale di questo adattamento musicale di Bodas de Sangre di Federico García Lorca, arricchito da un prologo che anticipa il conflitto della protagonista e chiarisce fin da subito la presenza di alcuni personaggi fortemente simbolici. Con questo spettacolo la regista sivigliana Marta González (La Zapatera Prodigiosa, El Perro del Hortelano, Don Juan Tenorio) si pone l’obiettivo di offrire agli studenti italiani di lingua spagnola un affresco dell’antica Andalusia. La scenografia, anch’essa ispirata ai villaggi andalusi, definisce con sobrietà e raffinatezza i vari ambienti, incorniciando le azioni dei protagonisti. Effetti di luci sapientemente studiati assicurano la giusta atmosfera a ogni luogo e a ogni sequenza scenica, mentre i momenti salienti dell’opera sono rafforzati da emozionanti coreografie, singole e corali, realizzate in uno stile contemporaneo e immediatamente riconoscibile dal giovane pubblico. Minuziosa attenzione è riservata ai costumi: disegnati secondo uno stile atemporale, permettono di identificare i personaggi fin dalla loro prima entrata in scena. L’intensità e la passionalità del dramma di Lorca sono bilanciate da brani musicali scelti con cura tra le proposte originali dell’autore e altri più moderni e dinamici, che contribuiscono a mantenere la giusta tensione per tutta la durata dello spettacolo.

Copyright © 2017 Il Palchetto Stage sas di Fava C. & C. – È vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti di questo sito. – Per maggiori Informazioni clicca qui

STAGIONE 2017 – 2018